Archivi Blog

Nasiche: le scimmie dall’enorme naso

Una scimmia particolarmente brutta è la Nasica (Nasalis larvatus) che vive nel borneo.
La conosco perchè alle elementari avevamo appeso in classe un poster con le scimmie più strane e, per bruttezza, la Nasica mi è rimasta impressa nella memoria. 😛

Nelle nasiche è presente dimorfismo sessuale in quanto i maschi differiscono dalle femmine per la caratteristica che da il nome alla specie: il naso. Sebbene sia piuttosto grosso anche nelle femmine, nei maschi il naso è enorme, tanto da assomigliare a una piccola proboscide.
Non si conosce con certezza la funzione di un naso così enorme, certo è che consente al maschio di emettere richiami molto forti in grado di avvertire i componenti del gruppo della presenza di predatori.

Un’altra caratteristica è la pancia gigantesca che però ha uno scopo fondamentale: queste scimmie si nutrono prevalentemente di foglie e frutta non matura e una pancia così gonfia, ricca di batteri, aiuta la digestione.

Pavoneggiandosi

oggi parliamo di… Pavoni!
Lo so che ve l’ho già accennato, ma approfondiamo un po’ la cosa.
I pavoni sono uccelli della famiglia dei fasianidi in cui si riscontra un notevole dimorfismo sessuale tra maschio e femmina.
Cosa vuol dire? Che il maschio e la femmina sono molto diversi tra loro, infatti il maschio, come ben saprete, ha colori sgargianti e le penne (penne, non piume, ve lo spiegherò un’altra volta) copritrici del dorso lunghissime. Un’altra caratteristica peculiare del maschio sono le macchie ocellari (gli “occhi” della coda) all’estremità delle copritrici.

Veniamo al punto (che approfondiremo in un altro post, se no vado per le lunghe): per qualche strano (?) motivo le femmine dei pavoni sembrano preferire i maschi con più macchie ocellari. Come fanno?
I pavoni maschi durante la stagione degli amori si esibiscono in parate, aprendo la coda e facendola vibrare. A quel punto le femmine scelgono il maschio preferito (che si accoppierà con 4-5 femmine).
Come facciamo a sapere che il criterio di scelta sono le macchie a forma di occhio?
Non potrebbe essere che le femmine scelgono gli esemplari più vecchi, perchè sono quelli con più macchie ocellari, semplicemente perchè sono vecchi?
Come spesso accade, per dimostrare un ipotesi, alcuni studiosi hanno condotto un esperimento: hanno preso individui giovani, a cui hanno aggiunto, incollandole, delle macchie ocellari, degli individui vecchi, a cui le hanno tolte e il classico gruppo di controllo a cui non è stato né diminuito, né aumentato il numero di macchie, ma sono stati solamente manipolati.
Risultato: gli esemplari con un numero maggiore di macchie ocellari erano quelli che venivano preferiti.

Quindi possiamo teorizzare che il fattore determinante di scelta del maschio, per le femmine, sia il numero di macchie ocellari presenti nella coda! 😉

Fine delle trasmissioni!